Slider

L'ora più buia, ovvero come Oldman e Wright hanno superato la sfida della storia

Candidato a sei premi oscar e vincitore di due, premiato ai Golden Globes e ai Bafta, "L’ora più buia" (il titolo originale è Darkest Hour) si è rivelato un bel thriller politico dalle ottime performance attoriali. Flavio Lo Faro, che lo aveva già potuto ammirare al TFF del 2017, ci racconta per quale ragione "L'ora più buia" sia un film da vedere.

Leggi tutto...

0
0
0
s2smodern

Tre manifesti per ottenere giustizia

Acclamato dalla critica e vincitore di numerosi premi, Tre manifesti a Ebbing, Missouri di McDonagh è uno dei film dell'anno. Ce ne parla Giulio Paghi, un toscano che non passa mai di moda.

Leggi tutto...

0
0
0
s2smodern

Cinque x Cinque - Classifica di fine anno 2017

Basta distrarsi un attimo e siamo già al capolinea di questo 2017, un anno controverso di cui ancora stiamo valutando gli effetti fisici e morali ma che senza dubbio ci ha visto crescere, imparare e raggiungere piccoli ma fondamentali risultati. Come si addice ad ogni "fine-di", è il momento per tirare le somme, redarre bilanci e si, anche stilare famigerate classifiche. Non ci siamo tirati indietro neanche noi, dunque eccovi una lista dei cinque "film dell'anno" preferiti dai membri del Sindacato. Si evincono due cose: che Mandico è piaciuto un po' a tutti e che nemmeno nello scrivere le classifiche riusciamo a seguire uno straccio di modello unico e condiviso. Buona fine, buon inizio!

Leggi tutto...

0
0
0
s2smodern

[TFF35] "Spell Reel" di Filipa César: emancipazione per immagini.

 

Quali sono i modi per la costruzione di un processo storico? Quali gesti, quali voci, quali immagini riportare all’interno della narrazione? Quali sono i processi che portano alla rimozione della tragicità? E come combatterli? Spell Reel prova a dare una risposta a tutto questo.

Seguendo il percorso tracciato nei suoi precedenti lavori, incentrati sul processo di decolonizzazione della Guinea Bissau ad opera del movimento politico PAIGC e del suo leader e teorico Amilcar Cabral, Filipa César, artista e videomaker portoghese, continua la sua lotta contro lo sfruttamento capitalistico del tempo e della storia collettiva in questo suo nuovo documentario, in concorso all'ultimo Torino Film Festival.

Leggi tutto...

0
0
0
s2smodern

Shirley Clarke - Ornette: Made in America

© Reading Bloom

Ci sono movimenti artistici che nella storia saranno sempre accostati, quasi meccanicamente, ai propri creatori o artisti di punta: per la Pop Art Andy Wahrol, per il Bepop Charlie Parker, per il Neorealismo Roberto Rossellini, per citarne alcuni. Sempre in ambito jazz, Charlie Parker aveva portato l’espressività e la carica rivoluzionaria del bepop a livelli finora sconosciuti facendo così diventare il jazz un fenomeno di massa.

Leggi tutto...

0
0
0
s2smodern

[TFF35] Braguino - Clément Cogitore

 

Uno dei capolavori della cinematografia francese, Sans Soleil di Chris Marker, iniziava con: “La prima immagine di cui mi parlò era di tre bambine su una strada in Islanda nel 1965. Disse che per lui quella era l’immagine della felicità”. Per chi ha visto il film di Marker è inevitabile associare le bambine islandesi con quelle di Braguino. Biondissime e immerse nella natura.

Leggi tutto...

0
0
0
s2smodern